placeholder Gruppi di Acquisto Solidale  
spacer ·   Prima pagina   ·   Notizie   ·   Documenti   ·   Gruppi   ·   Links   ·   Da scaricare   ·   F.A.Q.   · spacer
  Luned́, 23 Aprile, 2018 - Ciao ospite
 
 

Menu principale
· www.economiasolidale.net

Risorse
· Cosa sono i Gas
· Per la stampa
· Documenti
· Da scaricare
· Video
· Bibliografia

Contatti
· E-mail
· Mailing-list

Altro
· Cerca nel sito

Archivi G.A.S.
· Archivio gruppi
· Archivio produttori autosegnalati

Online
Abbiamo 47 ospiti e 0 iscritti in linea.

Non siete registrati?
Potete farlo con un click qui.


Login
 



 


Registrazione

Recupero pwd smarrita.



PADOVA, Il Comune dà la piattaforma logistica per i Gruppi d'Acquisto

Un'area in uno stabile di proprietà comunale a disposizione dei cinquanta gruppi cittadini



Rassegna stampa Entro breve la folta comunità padovana degli
aficionados del "consumo critico" avrà un punto di riferimento nella
sede di prossima apertura di via D'Avanzo, in corrispondenza del
cavalcavia ferroviario.
«È la realizzazione di uno dei punti
qualificanti del programma del nostro partito - ha commentato ieri
mattina il consigliere dei Verdi Aurora D'Agostino - il nostro impegno
contro gli organismi geneticamente modificati e per uno stile di vita
più sano in città continua. Nel prossimo Consiglio comunale di gennaio
sarà scussa una mozione da me presentata relativa al bando totale degli
Ogm dalle mense scolastiche. Credo che sempre di più ci sia bisogno di
un consumo critico e responsabile».

La nuova sede di via
D'Avanzo è composta da una superficie scoperta piuttosto ampia di
fronte a uno stabile di proprietà comunale di oltre duecento metri
quadri che sarà adibito a punto d'incontro per i numerosi gruppi
d'acquisto, oltre cinquanta in città, che stanno dando vita ad una
rivoluzione post consumista.
«Da anni ci impegniamo per una
alternativa al consumismo mordi e fuggi - ha commentato Matteo Sandon,
dell'associazione Biorekk - la nostra e le altre associazioni che
operano nel settore del commercio equosolidale avranno da marzo un
punto di riferimento fisico in città».

Nei locali di via
D'Avanzo infatti verrà allestita una sorta di piccola piattaforma
logistica per lo stoccaggio e la distribuzione di carne, olio e tutto
quanto i gruppi di acquisto reperiscono in giro per l'Italia, facendo
arrivare in alcuni casi caffè e cacao direttamente dal sudamerica.

«Si
tratta molte volte di organizzazioni spontanee di cittadini stanchi di
non essere mai sicuri al 100% di quello che mettono nel loro piatto -
ha continuato Sandon - la nostra è una realtà in crescita, e credo che
grazie al supporto che verrà dato da questo punto di incontro con le
associazioni del consumismo alternativo, altre famiglie potranno
avvicinarsi a questo modo nuovo di fare acquisti».
Un altro consumo è possibile insomma.

I gruppi di acquisto padovani coprono grosso modo l'intera gamma della
spesa tipo: dalla pasta ogm free, alla carne di vitello allevato
biologicamente in Toscana, fino alle conserve equo solidali provenienti
dall'Umbria e dalle Marche.
La caratteristica che differenzia i gruppi di acquisto dai negozi equosolidali consiste nella mancanza totale di passaggi
intermedi tra il produttore e il consumatore.

(tratto dalla rassegna "Bollettino Bio" www.greenplanet.net)

[Fonte: Il Gazzettino - 23/12/2004]


Pubblicato da marcomunari.it il 23/12/2004
(20864 letture) | Versione stampabile | Invia |


Commenti
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti
Registrati.

 
pixel
Notizie - Gruppi - Istruzioni RSS - Disclaimer

Sito sviluppato con Postnuke, un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL | Web design by marcomunari.it