placeholder Gruppi di Acquisto Solidale  
spacer ·   Prima pagina   ·   Notizie   ·   Documenti   ·   Gruppi   ·   Links   ·   Da scaricare   ·   F.A.Q.   · spacer
  Martedě, 24 Ottobre, 2017 - Ciao ospite
 
 

Menu principale
· www.economiasolidale.net

Risorse
· Cosa sono i Gas
· Per la stampa
· Documenti
· Da scaricare
· Video
· Bibliografia

Contatti
· E-mail
· Mailing-list

Altro
· Cerca nel sito

Archivi G.A.S.
· Archivio gruppi
· Archivio produttori autosegnalati

Online
Abbiamo 111 ospiti e 0 iscritti in linea.

Non siete registrati?
Potete farlo con un click qui.


Login
 



 


Registrazione

Recupero pwd smarrita.



Oltre la spesa. I Gruppi di Acquisto Solidali come laboratori per un agire sostenibile, Milano, 14 ottobre 2012

Una ricerca dell’Università di Bergamo presentata a Milano nell’ambito del progetto ACRA



Rassegna stampa Una ricerca dell’Università di Bergamo presentata a Milano nell’ambito del progetto ACRA.
In Italia esistono tanti movimenti, gruppi, associazioni, più o meno strutturati, che da tempo hanno individuato il “consumo critico” come uno strumento per combattere le ingiustizie sociali, ambientali, economiche. Una moltitudine ancora sparsa che passa dalle proposizioni come la decrescita, la sobrietà, la frugalità, la semplicità, alle applicazioni pratiche.
Tra le tante organizzazioni che si muovono all’interno dell’area dell’altra economia, i Gruppi di Acquisto Solidali sono la componente che ha registrato negli ultimi anni la crescita più significativa, mettendo in contatto soggetti singoli, ma che spesso provengono da diverse aree associative, con artigiani e produttori locali. Un vero capitale delle relazioni capace di coniugare bisogni individuali con esigenze collettive.
Un capitale anche in termini economici; ottanta milioni di euro, è la stima che la rete gas nazionale fa del giro di acquisti che assicurano in Italia i Gas. La stima è basata sul numero dei Gas registrati sul sito www.retegas.org, circa 900 e sulla valutazione che ne esistano almeno altrettanti, non ancora registrati. Il numero di famiglie che partecipa ad un Gas può variare molto da gruppo a gruppo, da 10 ad alcune centinaia per i gruppi più grossi. Mediamente a un Gas partecipano 25 famiglie, corrispondenti a 100 consumatori. Secondo queste stime, il numero di persone che in Italia utilizzano i prodotti dei Gas sono circa 200mila, ovvero circa 40mila famiglie. La spesa media per famiglia all'interno di un Gas è stimata intorno ai 2000 euro all’anno, per un “fatturato” complessivo appunto di oltre 80 milioni di euro.
Da una ricerca condotta dall’Osservatorio CORES, in collaborazione con il Tavolo Nazionale RES – Rete di Economia Solidale, emerge come questi gruppi si caratterizzino per essere degli spazi “auto-educanti”, all’interno dei quali il ripensamento rispetto il consumo individuale è spesso il primo passo per l’affermazione di un nuovo tipo di cittadinanza attiva e “sostenibile”. A differenza di quanto accade in altre iniziative, anch’esse volte a favorire la commercializzazione e diffusione di prodotti con qualità di eco-sostenibilità, che pure stanno crescendo in questi ultimi anni (si pensi ad esempio allo spaccio in cascina, ai mercatini contadini, alla vendita e-commerce di prodotti bio), all’interno dei Gruppi di Acquisto Solidali, la spesa, oltre a mirare a soddisfare bisogni individuali, assume infatti una funzione di “allenamento al lavoro comune” e per il “bene comune” del proprio territorio.
Ma rispetto alle esigenze di questa cittadinanza sostenibile, come stanno reagendo la politica e le imprese? Quanto l’intelligenza ecologica di questa minoranza diventa cultura di governo ed è capace di modificare le politiche che tanto effetto potrebbero avere sull’intero ciclo produttivo e sul benessere dell’intera società?
Se ne parla e se ne discute nel seminario promosso domenica 14 ottobre alla Cascina Cuccagna di Milano.

PROGRAMMA

Ore 16 – Restituzione dei dati della ricerca sul mondo G.A.S. “Dentro il capitale delle relazioni”, realizzata dall'Osservatorio CORES in collaborazione con il Tavolo Nazionale RES.
Interventi di:
- Rosanna Dellera, ACRA - Il circolo virtuoso tra pratica e ricerca.
- Francesca Forno e Silvia Salvi, Osservatorio CORES - Oltre la spesa. I Gruppi di Acquisto Solidali come laboratori per un agire sostenibile.

Ore 17 - Tavola rotonda: Agire sostenibile e nuova politica. Lavori in corso. Coordina Davide Biolghini - Tavolo RES nazionale. Interventi di Vincenzo Vasciaveo, Distretto di Economia Solidale Rurale del Parco Agricolo Sud Milano; Andrea Falappi, Distretto Agricolo Milanese; Antonio Corbari, Azienda Agricola Corbari di Cernusco sul Naviglio; Rosario Pantaleo, vicepresidente del Parco Agricolo Sud Milano; Paolo Graziano, Università Bocconi; Gloria Zavatta, responsabile sostenibilità Expo 2015

Il seminario è realizzato nell'ambito del progetto "MenSana in corpore sano. Buone pratiche di green procurement per l'impegno delle autorità locali nel sostegno a filiere corte, locali e ad alto valore ambientale", finanziato da Fondazione Cariplo e realizzato in partenariato con AIAB Lombardia.

Per info: Francesca Forno cell. 348 2838712

Pubblicato da andreas il 12/10/2012
(23319 letture) | Versione stampabile | Invia |


Commenti
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti
Registrati.

 
pixel
Notizie - Gruppi - Istruzioni RSS - Disclaimer

Sito sviluppato con Postnuke, un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL | Web design by marcomunari.it