placeholder Gruppi di Acquisto Solidale  
spacer ·   Prima pagina   ·   Notizie   ·   Documenti   ·   Gruppi   ·   Links   ·   Da scaricare   ·   F.A.Q.   · spacer
  Martedì, 25 Settembre, 2018 - Ciao ospite
 
 

Menu principale
· www.economiasolidale.net

Risorse
· Cosa sono i Gas
· Per la stampa
· Documenti
· Da scaricare
· Video
· Bibliografia

Contatti
· E-mail
· Mailing-list

Altro
· Cerca nel sito

Archivi G.A.S.
· Archivio gruppi
· Archivio produttori autosegnalati

Online
Abbiamo 117 ospiti e 0 iscritti in linea.

Non siete registrati?
Potete farlo con un click qui.


Login
 



 


Registrazione

Recupero pwd smarrita.



GAS: UN NUOVO MODO DI FARE LA SPESA

Ogni Gas nasce per motivazioni proprie, ma spesso alla base c'è una critica profonda verso il modello di consumo e di economia globale e una ricerca di una alternativa praticabile da subito



Rassegna stampa
CESENA - Sconti, super-offerte e tanta, ma tanta, pubblicità.
Prezzi dei prodotti che oscillano paurosamente da un mese all’altro o addirittura, nello stesso momento, da un supermercato all’altro.
E il consumatore finisce che non ci capisce più niente.
E’ sempre stato uno dei problemi che l’Osservatorio Prezzi della Lega Consumatori Acli ed in particolare il suo segretario, Nazario Molari, hanno sottolineato con più forza.
Ora qualcuno tenta di dare una risposta a questo problema, ‘inventando’ un nuovo modo di fare la spesa. Si tratta dei Gas, ovvero ‘Gruppi di Acquisto Solidale’, presenti sia a Forlì che nel Rubicone.
Un Gas gruppo d’acquisto è formato da un insieme di persone che decidono di incontrarsi per acquistare all’ingrosso prodotti alimentari o di uso comune, da ridistribuire tra loro.
Diventa solidale nel momento in cui decide di utilizzare il concetto di solidarietà come criterio guida nella scelta dei prodotti.
Solidarietà che parte dai membri del gruppo e si estende ai piccoli produttori che forniscono i prodotti, al rispetto dell’ambiente, ai popoli del sud del mondo e a coloro che subiscono le conseguenze inique di questo modello di sviluppo.
“Ogni Gas nasce per motivazioni proprie - si legge nel sito www.retegas.org che coordina a livello nazionale l’iniziativa - spesso però alla base vi è una critica profonda verso il modello di consumo e di economia globale ora imperante, insieme alla ricerca di una alternativa praticabile da subito. Il gruppo aiuta a non sentirsi soli nella propria critica al consumismo, a scambiarsi esperienze ed appoggio, a verificare le proprie scelte. Uno comincia a parlare dell’idea degli acquisti collettivi nel proprio giro di amici, e, se trova altri interessati, si forma il gruppo. Insieme ci si occupa di ricercare nella zona piccoli produttori rispettosi dell’uomo e dell’ambiente, di raccogliere gli ordini tra chi aderisce, di acquistare i prodotti e distribuirli... e si parte!”.
Per un Gas è importante evidenziare anche i criteri solidali per la scelta dei prodotti: i gruppi cercano prodotti provenienti da piccoli produttori locali per avere la possibilità di conoscerli direttamente e per ridurre l’inquinamento e lo spreco di energia derivanti dal trasporto.
Inoltre si cercano prodotti biologici o ecologici che siano stati realizzati rispettando le condizioni di lavoro. Infine i gruppi di acquisto sono collegati fra di loro in una rete che serve ad aiutarli e a diffondere questa esperienza attraverso lo scambio di informazioni.
Attualmente in Italia sono censiti un centinaio di Gas.

Per contatti:
Gas Rubicone, Deanna Conficconi, via Puccini 1, Gatteo Mare, mailto:deanna@lillinet.org.
Gas Forlì, referente Wwf, via Sara Levi Nathan 7, gasfo@inventati.org.

[Fonte: Corriere di Romagna - www.greenplanet.net - 18/03/2005]


Pubblicato da andreas il 26/03/2005
(22644 letture) | Versione stampabile | Invia |


Commenti
Solo gli utenti registrati possono inviare commenti
Registrati.

 
pixel
Notizie - Gruppi - Istruzioni RSS - Disclaimer

Sito sviluppato con Postnuke, un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL | Web design by marcomunari.it